Aggiornamenti riguardo il nuovo regolamento per la compilazione delle Schede di Sicurezza Europee

| Schede Di Sicurezza
Posted By: Selerant EHS

Allegato II del REACH e prescrizioni per compilazione SDS

Aggiornamenti riguardo il nuovo regolamento per la compilazione delle Schede di Sicurezza Europee

Il Regolamento 2015/830, pubblicato il 28 maggio 2015, ha modificato l’Allegato II del Regolamento (CE) 1907/2006 (REACH) stabilendo le prescrizioni per la corretta compilazione delle Schede di Sicurezza, un elemento fondamentale nella comunicazione delle informazioni sulle sostanze chimiche e miscele nell’Unione Europea.

Lo scorso 26 giugno la Commissione Europea ha pubblicato il Regolamento 2020/878, che andrà a sostituire il precedente riferimento per la redazione delle Schede di Sicurezza (Regolamento 2015/830).

Regolamento 2020/878: cosa cambia

Tra le principali modifiche alle informazioni da riportare nella SDS, si evidenziano:

  • Informazioni addizionali per quanto riguarda le proprietà di interferenza con il sistema endocrino, in particolare riguardo le sezioni 2.3, 11 e 12
  • Variazione nei criteri di indicazione delle sostanze in sezione 3.2
  • Revisione del contenuto della sezione 9
  • Posizionamento del codice UFI in sezione 1.1 in caso sia necessario riportare il codice UFI in Scheda di Sicurezza (i.e. prodotti senza etichetta)

Tempistiche di implementazione

La data di applicazione è fissata per il 1 gennaio 2021. Tuttavia, ai sensi dell’ articolo 2 del Regolamento, le Schede di Sicurezza realizzate in accordo al Regolamento 2015/830 potranno continuare ad essere fornite fino al 31 dicembre 2022.

A seguito della comunicazione dello scorso 7 Agosto 2020, l’Helpdesk italiano REACH ha fornito una nuova interpretazione, in disaccordo con la precedente.

Secondo quanto comunicato, il periodo di transizione in atto fino al 31 dicembre 2022 si applica anche alle SDS aggiornate dopo il 1° gennaio 2021. Tuttavia, questo prescrive l’obbligo di generazione delle SDS dei nuovi prodotti in data successiva al 1° gennaio 2021 in accordo al nuovo formato. Di seguito un estratto della risposta fornita:

“Gli aggiornamenti delle SDS fornite per la prima volta prima del 1° gennaio 2021 possono essere predisposti in accordo al regolamento 2015/830 fino al 31 dicembre 2022.

Le SDS fornite per la prima volta prima del 1° gennaio 2021 e i relativi aggiornamenti possono essere forniti fino al 31 dicembre 2022 anche a nuovi clienti che non avevano mai ricevuto la SDS prima del 1 gennaio 2021.

Per una sostanza immessa sul mercato per la prima volta da un fornitore dopo il 1 ° gennaio 2021 sarà richiesto invece che la "nuova" SDS (versione 1.0) sia conforme al regolamento (UE) 2020/878; a tal fine il responsabile della compilazione della "nuova" SDS utilizzerà il nuovo Allegato II.”

Trace One è in attesa di maggiori chiarimenti da parte delle autorità europee e di comunicazioni ufficiali in merito. In ogni caso, è stato già predisposto l’analisi dell’aggiornamento per le proprie soluzioni.

Per ulteriori informazioni, si consiglia la consultazione dei seguenti link:

Newsletter EHS