Europa: Nuove proposte e consultazioni pubbliche sulle classificazioni armonizzate del CLP

Europa: Nuove proposte e consultazioni pubbliche sulle classificazioni armonizzate del CLP

| Regulatory | Blogs | Environmental Health & Safety
Pubblicato da: Selerant EHS

Classificazione armonizzata: nuove proposte

Il Comitato per la Valutazione dei Rischi (RAC), che redige i pareri dell’ECHA sui rischi che le sostanze comportano sulla salute umana e sull’ambiente nelle procedure REACH e CLP, ha pubblicato sul sito web di ECHA la classificazione armonizzata proposta per le seguenti sostanze:

  • 2,2'-iminodiethanol; diethanolamine (EC 203-868-0, CAS 111-42-2); per questa sostanza, già armonizzata, la Germania ha proposto l’aggiunta delle seguenti classificazioni: Acute Tox. 4, H332 con un STAinhal di 2.8 mg/L per polveri e nebbie; Carc. 2, H351; Repr. 1B, H360FD. La proposta prevede anche l’aggiunta di un STAoral di 1100 mg/kg bw e sistema ematopoietico, reni e sistema nervoso come organi bersaglio della preesistente pericolosità come STOT RE 2, H373.
  • 2-(2H-benzotriazol-2-yl)-p-cresol (EC 219-470-5, CAS 2440-22-4); la proposta, avanzata dalla Germania, prevederebbe la seguente classificazione armonizzata: Skin Sens. 1, H317; Aquatic Chronic, H410 with M-factor = 10.

Classificazione armonizzata: consultazioni pubbliche

Le consultazioni pubbliche sono state aperte dall’ECHA per il clethodim (ISO); (5RS)-2-{(1EZ)-1-[(2E)-3-chloroallyloxyimino]propyl}-5-[(2RS)-2-(ethylthio)propyl]-3-hydroxycyclohex-2-en-1-one (CAS 99129-21-2).

La proposta, avanzata dalla Svezia, prevede l’aggiunta alla preesistente classificazione armonizzata delle seguenti classificazioni: Self-react. G; STOT RE 2, H373; Aquatic Acute 1, H400 con M-factor=10, in aggiunta al peggioramento della classificazione per Aquatic Chronic dalla Cat. 3 alla Cat. 1, H410 con M-factor=10 e l’aggiunta di una STAoral = 1133 mg/kg bw

Tuttavia, per molte altre classi di pericoli le discussioni sono ancora aperte, come Esplosivi, Liquido infiammabile, Cancerogenicità e Pericoloso per lo strato di ozono.

Ulteriori informazioni, riguardanti la classificazione armonizzata in accordo al CLP, sono disponibili ai seguenti link: